Ville venete in provincia di Treviso

Una Pasquetta culturale!

Un pomeriggio di Aprile sono partita decisa a visitare due delle ville venete più conosciute in Provincia di Treviso: Villa di Maser e Villa Emo. Non soddisfatta del mio pomeriggio culturale però, ho deciso di fermarmi presso una delle più note opere dell’urbanista Carlo Sacarpa: Tomba Brion.

Villa di Maser (Villa Barbaro)

Orari di apertura:

  • Aprile – Ottobre: Martedì-Sabato 10-18; Domenica e festivi 11-18 
  • Novembre-Marzo: Sabato, domenica e festivi 11-17

Prezzi:

  • Intero: 9€
  • Over 65, Studenti dai 15 ai 23 anni : 7€
  • Bambini dai 6 ai 14 anni: 4,50€

La Villa di Maser è uno dei capolavori di Andrea Palladio, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, costruita tra il 1554 e il 1558-60. La Villa, attualmente abitata dai proprietari, è stata costruita per l’umanista Daniele Barbaro e per suo fratello Marcantonio Barbaro, ambasciatore della Repubblica di Venezia. La visita si costruisce all’interno delle sale affrescate da Paolo Veronese, dalle quali potrete godere di una vista fenomenale sui giardini della proprietà. L’interno della Villa è composto da due piani principali e il portico esterno aveva la funzione di copertura dalle intemperie e consentire di passare da un lato all’altro della Villa molto facilmente. Attualmente la parte visitabile della Villa è il piano nobile del corpo centrale, un tempo riservato alla famiglia e agli ospiti. Dalla sala centrale (sala a crociera) si accede alle stanze laterali, ognuna avente un tema diverso, raffiguranti la pittura del ‘500 veneta. Salendo su una collinetta, troverete la collezione di carrozze dove sono esposte circa 30 esemplari dei mezzi di trasporto dei secoli passati.

Villa Maser
Villa Maser
Villa Maser
Collazione di carrozze – Villa Maser
Collazione di carrozze – Villa Maser

Tomba BrionOrario di apertura:

Orari di apertura:

  • Aprile-Settembre: 8-20
  • Ottobre-Marzo: 8-17.30

Il mio pomeriggio prosegue verso la tomba Brion, complesso funebre monumentale realizzato dal veneziano Carlo Scarpa. Era da anni che volevo visitare questo complesso monumentale e devo ammettere che ne è valsa la pena. In questo complesso vige il silenzio assoluto, la perfezione architettonica, l’ordine e il rispetto verso i defunti qui sepolti. Tomba Brion è stata commissionata nel 1969 da Onorina Brion Tomasin per onorare la memoria del marito Giuseppe Brion e di alcuni parenti. Tomba Brion è stata progettata e costruita tra il 1970 e il 1978. Architettonicamente è una delle opere che preferisco di Carlo Scarpa perchè è riuscito ad unificare moltissimi elementi in pochi metri quadrati, dalla cappella al padiglione della meditazione realizzato sull’acqua che conduce fino alle tombe Brion. E anche qui Carlo Scarpa non ha lasciato niente al caso: ogni elemento architettonico ha una propria simbologia e consente al visitatore di prendersi il proprio spazio per riflettere e ricordare la vita passata dei defunti, avvolto in questi piccoli tunnel di cemento armato a nudo, grigi, volti a ricordare la tristezza della morte.

Villa Emo

Orari di apertura: tutti i giorni 10-18, ultimo accesso alle 17:30

  • Aprile – Settembre: Lunedì-Domenica e festivi 10-18, ultimo accesso alle 17:30
  • Ottobre-Marzo: Lunedì-Domenica e festivi 10-17:30, ultimo accesso alle 17

Prezzi:

  • Intero: 10€
  • Over 65, Studenti e altre riduzioni: 7€
  • Visita solo parco: 1,50€

Villa Emo si trova a Franzolo (Treviso) e, come Villa Maser, è stata preogettata dall’architetto Andrea Palladio, ispirandosi ai templi greci, introno al 1558 per volontà della famiglia Emo di Venezia. Nel 1996 è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Ai lati del corpo centrale della villa sono presenti due barchesse che, un tempo, erano dedicate alle attività agricole e alle stalle dei cavalli. Le stanze dove viveva la famiglia Emo invece, si trovavano sul corpo centrale della Villa, accessibili da una grande gradinata caratterizzata da un lastricato a grandi pietre squadrate, al fine di dare importanza solenne all’ingresso e consentire anche di sfruttarlo per le attività agricole. All’interno della Villa sono presenti numerosi affreschi di Giovanni Battista Zelotti, raffiguranti anche le scene dei tradimenti di Giove.

Villa Emo
Villa Emo
Villa Emo
Villa Emo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: